Shalom to the World – Cape Verde

By | September 3, 2019


La Comunità Shalom è stata invitata ad insediarsi qui a Capo Verde come risposta e aiuto ai giovani e giovani universitari. Siamo venuti qui per lavorare con questi giovani che in questa moltitudine universitaria a volte si perdono in altre ideologie che vanno contro il Vangelo, noi esistiamo per dare questa esperienza con la persona di Gesù Cristo, per fare anche un’esperienza con la Fede, con la verità, anche attraverso la ragione e con la persona di Gesù Cristo. Siamo qui per integrare la pastorale universitaria e insieme ad essa, promuoviamo ritiri, momenti di convivenza, di pasti condivisi, di momenti in cui possiamo andare incontro ai giovani e non solo aspettare che i giovani vengano incontro alla Chiesa, ma, al contrario, noi andiamo incontro ai giovani, i giovani universitari, per lì poter evangelizzare. “ Tutti i giovedì, a partire dalle sei fino alle sette e mezza, un momento di molta preghiera ed ascolto di Dio” Lavoriamo anche con altre cose, risediamo qui nella città di Praia, sull’isola di Santiago, siamo nel quartiere di Palmarejo, è un quartiere nuovo che si sta formando, e lavoriamo anche con l’evangelizzazione porta a porta, dove nei nostri pomeriggi, andiamo lì, nelle case, preghiamo per le persone e abbiamo anche la serata di lode che è un momento dove noi invitiamo le persone ad un momento di gioia, di lode, di cantare, di lodare Dio e ascoltare anche la parola di Dio e in questo momento della serata di lode avere un’esperienza reale e concreta con la persona di Gesù Cristo. “Il mondo dice così: lascia, metti da parte, devi essere felice. E noi confondiamo il cammino della felicità con la sofferenza, dimenticandoci che nel cammino della felicità c’è anche la sofferenza, ma non è solo sofferenza, è anche gioia” E per me Diego, in modo speciale, è una grande gioia poter essere missionario qui a Capo Verde. Io dico, molte volte, che mai avrei immaginato di essere missionario in Africa, io sono brasiliano, ho vissuto in una missione del Brasile e non mi è mai passato per la testa, ma dal momento in cui sono stato scelto, che ho saputo che sarei venuto, il mio cuore ha sperimentato una profonda pace, una profonda gioia, di poter servire il Signore, in questa terra, in questo popolo, come ho già detto, tanto amato, quindi per me, in modo speciale, è una gioia stare qui è una gioia e mi sento sempre più nel mio posto qui a Capo Verde, mi sento sempre più missionario, e mi sento sempre più pieno. Io sono felice perché sono Shalom, dono missionario qui a Capo Verde.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *